VOLI, SORVOLI E SVOLAZZI

immagine verseggi

Scrivere è sentire addosso un po’ della bellezza che ci sfugge

Quel che leggo a volte diventa quel che vedo, altre sembra ciò che sento, ma spesso è qualcosa di cui scrivo. Narrazioni, recensioni, mostre, eventi, scuola e libri, tutto questo mi piace raccontarlo volando da un tema all’altro, alla ricerca del teorema che li unisce e li tiene su per l’aere.

“Il libraio di Selinunte” e i marosi nella rete

tumblr_lnq50yZzQ91qei7a7o1_500

Certe narrazioni arrivano in una cesta trascinata dalla corrente di un mare di libri blu cobalto; arrivano, senza motivazioni apparenti, e silenziose attendono che le pagine si aprano, lasciando loro palcoscenico e voce.   Una narrazione in forma di apologo, sottile, dall’aspetto rassurant, scritta da Roberto Vecchioni “il professore” di[…]

continua a leggere

Scuola digitale, sfida per un apprendimento migliore?

20100915-01

Cari neuroni, armatevi di narrAzione 2.0 In questo nostro excursus sulla scuola digitale (qui la prima e la seconda tappa) ci siamo lasciati con un paio di interrogativi da sciogliere; una questione di problem solving sociale che interessa le prossime generazioni di studenti. – Ci sono prove che l’apprendimento digitale migliori le performance degli studenti? -[…]

continua a leggere

“Lavoro culturale” soggetto o complemento oggetto?

I book blog

Risponde (?) la querelle su I book blog. Editoria e lavoro culturale! Due settimane fa usciva questo pamphlet firmato da eFFe; lucida e strutturata analisi su quei luoghi della rete dove si fa della cultura, nel senso più ampio, un vero e proprio lavoro culturale, per l’appunto. Questa intellighenzia digitale[…]

continua a leggere