VERSEGGI

immagine verseggi

Scritti di lallazione poetica

La poesia è il corpo di ballo docile a un archetto invisibile delle farfalle, scriveva Iosif A. Brodskij. Per me questa citazione è un postulato incontrovertibile, come il principio di Archimede, per intenderci. La poesia è la stanza più segreta dell’aura letteraria, quella in cui alle parole basta un palpito d’ali per spalancare la porta e apparire.

Io, la Follia, celebro te: Alda Merini

alda Merini, murales navigli

  Espressioni vive, un corpo trasparente regalato a lettori come voyeurs chinati sulle viscere di Alda Merini; parole che non si raccontano in una recensione; ogni respiro interpretativo sarebbe manchevole, un piccolo sopruso. Parole di una folle, oppure sono io – mi chiamaste Follia – e dettai discorsi alle sue[…]

continua a leggere