ABBECEDARIO

immagine abbecedario

La mia collezione privata di parole bellissime

Ogni tanto leggo parole che rimangono attaccate - chissà perché - a una sinapsi cerebrale. Ogni tanto sono parole esatte, altre volte composti organici che reagiscono dentro una poesia, oppure sono un insieme di sillabe che non smette di suonare. Rimangono le mie ossessioni in parole, s’il vous plaît.

Solo una parola bellissima, s’il vous plaît [acetilene]

acetylen lamp

L’idea di questa piccola rubrica mi è venuta ieri, leggendo di straforo un articolo recente di Luisa Carrada, che invita alla lettura del testo: “Retorica e business” di Andrea Granelli e Flavia Trupia. La Carrada riporta una citazione di Cicerone, a mio avviso, importante quanto essenziale. Le parole devono…  docere,[…]

continua a leggere